Spesso si pensa che le funzioni dell’apparato digestivo siano limitate alla digestione degli alimenti e alla eliminazione dei prodotti di scarto.

La realtà però è molto più complessa di così, l’intestino è lungo circa sette metri ed ha una superficie di oltre 300 metri quadrati, superiore ad un campo da tennis.

Ha più di cento milioni di neuroni e produce 40 diverse molecole tra neurotrasmettitori ed ormoni in grado di influenzare il nostro organismo e i nostri comportamenti essendo in continua comunicazione con il nostro cervello.

L’intestino contiene inoltre circa cento trilioni di batteri, una quantità enorme tanto che se immaginassimo di mettere tutti questi batteri in un recipiente essi peserebbero più di un chilo e mezzo!

Se questa enorme massa microbica è in equilibrio si avranno ottime probabilità di essere in buona salute, di tenere sotto controllo il peso corporeo e di avere una pelle dall’aspetto sano e giovane.

Ciò accade poiché i batteri giocano un ruolo diretto nella salute della nostra pelle: ad esempio permettono di assimilare le sostanze nutritive di cui la cute ha bisogno per ripararsi, aiutano a mantenere l’integrità della barriera intestinale contrastando l’infiammazione che è alla base dell’invecchiamento cutaneo e che è dovuta sia alle tossine prodotte dal nostro organismo che ai fattori esterni come  raggi UV o inquinanti.

Qualunque disfunzione interessi il l’intestino questa da una sintomatologia in altre parti dell’organismo e lascia una traccia sulla nostra pelle come acne, rosacea, pigmentazioni, borse, rughe o altri segni di precoce invecchiamento cutaneo.

Leave a reply